ARRIETTY – IL MONDO SEGRETO SOTTO IL PAVIMENTO

Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento è il nuovo film dello Studio Ghibli, diretto dal regista emergente Hiromasa Yonebayashi, sceneggiato e prodotto da Hayao Miyazaki, tratto dal libro The Borrowers dell’inglese Mary Norton.

Nella periferia di Tokyo, Arrietty vive con la sua famiglia di gnomi in una casetta costruita sotto il pavimento. La giovane, alta poco più di un mignolo, attende impaziente il giorno dell’avanscoperta: assieme al padre salirà in superficie per entrare nella cucina degli umani e “prendere in prestito” una zolletta di zucchero. Durante questa esplorazione Arrietty verrà vista da Sho, un bambino della sua età ma di “dimensioni diverse” che, incuriosito dall’esistenza degli gnomi, cercherà in tutti i modi di avvicinarsi a loro. Arrietty cerca di nascondersi dall’umano Sho che, ammalato di cuore, attende nella casa in campagna un’operazione che potrà salvargli la vita. Il nucleo del film resta l’amore tra i due giovani e sarà proprio grazie a questo legame che Sho ritroverà la voglia di vivere e di combattere.

Il film racconta una delicata rete di avvenimenti in cui i personaggi più minacciosi risultano essere: un gatto, un corvo, degli insetti ed infine una domestica vecchietta. Nonostante vengano superati gli ostacoli, ad Arrietty e famiglia non resta che trasferirsi altrove perché, essendo stati visti dagli umani, sono consapevoli che la convivenza con loro non sarà possibile.

È curioso notare come, per svariate funzioni, gli gnomi recuperino alcuni oggetti incustoditi dagli umani, ad esempio: uno spillo diventa una spada, il nastro biadesivo un mezzo d’arrampicata, gli orecchini dei ganci ed una caraffa un’imbarcazione. Con il riutilizzo di questi oggetti, Miyazaki mostra allo spettatore come gli gnomi “prendi in prestito” vivono recuperando, in piccole dosi, ciò che gli umani sperpererebbero.

L’intero film è accompagnato dalla colonna sonora della cantante e musicista bretone Cécile Corbel che ha eseguito il tema “Arrietty’s song” in francese, inglese, italiano e giapponese.
Questo film d’animazione per bambini,  nonostante la sua semplicità, non può che coinvolgere anche gli adulti.

  1. No comments yet.

  1. No trackbacks yet.